coll.prof. sanitario esperto ostetrica - avviso - ASL Viterbo

6 downloads 2564 Views 83KB Size Report
COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO OSTETRICA, CAT . D, LIVELLO. ECONOMICO SUPER, CON GARANTITA LA PRECEDENZA AL ...

SELEZIONE INTERNA ATTRAVERSO UN COLLOQUIO INTEGRATO DALLA VALUTAZIONE DEI TITOLI PROFESSIONALI E DI CARRIERA PER LA COPERTURA DI N° 1 (UNO) POSTO DI COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO OSTETRICA, CAT. D, LIVELLO ECONOMICO SUPER, CON GARANTITA LA PRECEDENZA AL PERSONALE GIA’ COORDINATORE ex ART. 10 CCNL 20 settembre 2001 ART.1 AI SENSI DALL’ART. 19 COMMA 1 LETTERA C) CCNL 19/04/2004, E’ BANDITA SELEZIONE INTERNA ATTRAVERSO UN COLLOQUIO INTEGRATO DALLA VALUTAZIONE DEI TITOLI PROFESSIONALI E DI CARRIERA PER LA COPERTURA DI N° 1 (UNO) POSTO DI COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO OSTETRICA, CAT. D, LIVELLO ECONOMICO SUPER, CON GARANTITA LA PRECEDENZA AL PERSONALE GIA’ COORDINATORE ex ART. 10 CCNL 20 settembre 2001 PRESSO LE STRUTTURE DI SEGUITO ELENCATE: - U.O.C. DISTRETTO 5 - U.O.C. OSTETRICIA E GINECOLOGIA P.O. TARQUINIA ART. 2 ALLA SELEZIONE INTERNA DI CUI ALL’ART.1 SONO AMMESSI A PARTECIPARE I DIPENDENTI DI RUOLO DELL’AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE PROFILO PROFESSIONALE C.P.S. OSTETRICA CON: 1. ESPERIENZA PROFESSIONALE COMPLESSIVA DI SEI ANNI NEL CORRISPONDENTE PROFILO DELLA CATEGORIA C E/O D – LIVELLO INIZIALE – ACQUISITA IN AZIENDE ED ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE; 2. ESPERIENZA PROFESSIONALE COMPLESSIVA TRIENNALE NEL MEDESIMO PROFILO DELLA CATERGORIA C E/O D – LIVELLO INIZIALE – ACQUISITA IN AZIENDE ED ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE CORREDATO DEL DIPLOMA DI SCUOLA DIRETTA A FINI SPECIALI NELL’ASSISTENZA INFERMIERISTICA; 3. ESPERIENZA PROFESSIONALE COMPLESSIVA DI TRE ANNI NELLA CATEGORIA D, LIVELLO ECONOMICO INIZIALE NEL CORRISPONDENTE PROFILO ACQUISITA IN AZIENDE ED ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE; ART.3 LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE ALLA SELEZIONE, REDATTE IN CONFORMITA’ ALLO SCHEMA ALLEGATO, INDIRIZZATE AL DIRETTORE GENERALE DELL’AUSL VITERBO DOVRANNO ESSERE CONSEGNATE, ENTRO CINQUE DALLA DATA DI PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE BANDO, AL PROTOCOLLO GENERALE DELL’AZIENDA, VIA ENRICO FERMI 15 01100 VITERBO, O INVIATE AL MEDESIMO INDIRIZZO A MEZZO RACCOMANDATA A.R.; IN TAL CASO E’ VALIDA , RELATIVAMENTE ALLA SCADENZA DEI TERMINI DI PRESENTAZIONE, LA DATA DEL TIMBRO POSTALE CHE DEVE RISULTARE LEGGIBILE ART.4 NON POSSONO PARTECIPARE ALLA SELEZIONE I DIPENDENTI CHE NELL’ANNO PRECEDENTE ALLA DATA DI PUBBLICAZIONE ABBIANO RICEVUTO UNA SANZIONE DISCIPLINARE SUPERIORE ALLA CENSURA ART.5 I PUNTEGGI CHE POSSONO ESSERE ATTRIBUITI A CIASCUN CANDIDATO SONO COSI’ SUDDIVISI: PUNTI 40 PER IL COLLOQUIO CHE VERTERA’ SU MATERIE ATTINENTI AL PROFILO PROFESSIONALE

PUNTI 30 PER LA DISCUSSIONE DI UNA TESI SU “PROPOSTA DI UN NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO INFERMIERISTICO DELLE UU.OO. RELATIVE ALLA SELEZIONE” PUNTI 30 PER IL CURRICULUM PUNTI 10 DEL PUNTEGGIO COMPLESSIVO È DESTINATO ALL’ANZIANITÀ DI SERVIZIO; PUNTI 10 DEL PUNTEGGIO COMPLESSIVO È DESTINATO AI TITOLI DI STUDIO LEGALMENTE RICONOSCIUTI, CORSI AGGIORNAMENTO E PUBBLICAZIONI STRETTAMENTE ATTINENTI IL POSTO A CONCORSO, CON DIVERSA VALUTAZIONE DEI CORSI OBBLIGATORI RISPETTO A QUELLI FACOLTATIVI, ECC… PUNTI 10 DEL PUNTEGGIO COMPLESSIVO E’DESTINATO ALL’L’ESPERIENZA PROFESSIONALE SPECIFICA PRESSO LE UU.OO. RELATIVE ALLA SELEZIONE

ART.6 LA COMMISSIONE D’ESAME, NOMINATA DAL DIRETTORE GENERALE, E’ COMPOSTA DA TRE COMPONENTI, DI CUI UNO, IN POSIZIONE DI DIRIGENTE DELL’AZIENDA, È NOMINATO PRESIDENTE, È GARANTITA LA PRESENZA DI UNA FIGURA PROFESSIONALE DI PARI LIVELLO O DI UN LIVELLO SUPERIORE AL POSTO MESSO A SELEZIONE. LA COMMISSIONE ENTRO 10 GIORNI DALLA NOTIFICA DEL PROVVEDIMENTO DI AMMISSIONE DEI CANDIDATI PROCEDE ALLA VALUTAZIONE DEI TITOLI E ALLA CONVOCAZIONE DEI CANDIDATI STESSI PER IL COLLOQUIO . ART.7 LA PROVA PREVISTA NEL PRESENTE BANDO SI CONSIDERA SUPERATA POSITIVAMENTE SE SI OTTIENE UN PUNTEGGIO ALMENO PARI ALLA SUFFICIENZA CIOÈ I 6/10 RAPPORTATI AL PUNTEGGIO MASSIMO ASSEGNATO ALLA PROVA STESSA. AL TERMINE DELLA SELEZIONE VIENE STILATA APPOSITA GRADUATORIA, CON L’EVIDENZIAZIONE DEI CONCORRENTI IDONEI E DEI PUNTEGGI AGLI STESSI ATTRIBUITI NELLA QUALE DEVE ESSERE GARANTITA LA PRECEDENZA AI TITOLARI DI POSIZIONE DI COORDINAMENTO DA ALMENO UN ANNO NELLE UU.OO. RELATIVE ALLA SELEZIONE. LA GRADUATORIA SARA’ PUBBLICIZZATA A MEZZO AFFISSIONE NELLE PRINCIPALI STRUTTURE AZIENDALI. ART.8 AL CANDIDATO DICHIARATO VINCITORE DELLA SELEZIONE SARA’ CORRISPOSTO IL TRATTAMENTO ECONOMICO SPETTANTE CON DECORRENZA DALLA DATA DI APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA E COMUNQUE PREVIA SOTTOSCRIZIONE DI UN NUOVO CONTRATTO DI LAVORO.

IL DIRETTORE GENERALE DOTT. ADOLFO PIPINO