Relazione idrologico idraulica - Provincia di Pistoia

18 downloads 3640 Views 10MB Size Report
sulle tavole di progetto, adeguando la sezione idraulica alla portata ... tombino esistente è previsto un tratto a cielo aperto con sezione rettangolare ad “U”.

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

INDICE

1.

PREMESSA................................................................................................................................................................1

2.

ANALISI DELLE PERICOLOSITA’ IDRAULICHE DEL TERRITORIO INTERESSATO DALL’INTERVENTO, VINCOLI E CONDIZIONAMENTI...................................................................................5

3.

ANALISI IDROLOGICO - IDRAULICA PRELIMINARE DEGLI INTERVENTI SUL RETICOLO IDROGRAFICO CONNESSI ALL’INTERVENTO VIARIO PROGETTATO........................................................7

4.

NUOVE AREE IMPERMEABILIZZATE...............................................................................................................23

5.

DRENAGGIO DI PIATTAFORMA ........................................................................................................................25

ALLEGATI: 9 Estratto PTC Sistema Idraulico 9 Estratto PTC Fragilità Idraulica 9 Aree Allagate 9 PRG Pericolosità Idraulica

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

1. PREMESSA L’intervento stradale si sviluppa nel territorio compreso tra i due corsi d’acqua: torrente Pescia di Collodi e torrente Pescia di Pescia. Il tracciato stradale non interseca mai direttamente i due torrenti; risulta altresì interessato in più punti il Rio della Dogana o Castellare. Il rio è classificato ai sensi della Del CRT 230/94 e PIT12/2000 con ambiti di salvaguardia A e B. Il suo reticolo idrografico ha origine presso Collodi, sul versante nord est prospiciente il tratto a mezza costa della nuova strada variante alla SP12. In particolare dal suddetto versante provengono due ramificazioni che attraversano con due tombini la strada sterrata esistente e la futura strada di progetto. A valle della strada il rio ha subito interventi più o meno recenti che hanno modificato localmente il deflusso con l’esecuzione di modeste deviazioni oltre a

tombini di attraversamento di strade

campestri (vedi foto).

Nel tratto iniziale, parallelo alla strada di progetto, il Rio della Dogana interseca il nuovo rilevato stradale in due punti: il primo subito dopo la curva della via Panoramica, in arrivo da Collodi, ed il secondo in prossimità della rotatoria prima di immettersi nell’attuale tratto tombato della curva di Ponte all’Abate. La prima interferenza è rappresentata dalla sovrapposizione del tracciato stradale a quello del rio, tale interferenza non risulta eliminabile a causa dei vincoli relativi al rispetto della normativa in materia di sicurezza stradale. Si è previsto pertanto di deviare il tracciato del rio per un tratto di circa 300 m, come evidenziato sulle tavole di progetto, adeguando la sezione idraulica alla portata duecentennale.

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

1

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

2

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Il secondo punto d’interferenza è costituito dalla rotatoria di Ponte all’Abate. Anche in questa zona sono molteplici i vincoli planoaltimetrici che non consentono soluzioni stradali alternative alla deviazione del fosso. La deviazione consente per altro di migliorare il percorso del corso d’acqua rendendolo rettilineo nel nuovo tratto tombato prima dell’immissione nel tombino esistente (nella foto è raffigurato il punto d’ingresso del tombino esistente). Tra l’uscita della rotatoria e l’ingresso nel tombino esistente è previsto un tratto a cielo aperto con sezione rettangolare ad “U”.

A valle della rotatoria il Rio della Dogana attraversa la strada SR 435 in due sezioni la prima in prossimità del Cardino dove non è previsto alcuna opera di modifica all’impalcato esistente del ponte; la seconda poco prima della rotatoria del Mercato dei Fiori (vedi foto con vista da monte e da valle).

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

3

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

In questo secondo attraversamento si prevede l’eliminazione dell’attuale parapetto di monte, in muratura, con allungamento della soletta stradale e ricostituzione del parapetto onde evitare la presenza di un restringimento localizzato della banchina stradale.

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

4

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

2. ANALISI DELLE PERICOLOSITA’ IDRAULICHE DEL TERRITORIO INTERESSATO DALL’INTERVENTO, VINCOLI E CONDIZIONAMENTI Ai sensi della L. 109/94 e seguenti sulla progettazione di Opere Pubbliche, sono state esaminate le caratteristiche territoriali della pericolosità idrologica ed idraulica dell’area interessata dal progetto definitivo dell’intervento di Adeguamento della S.R. 435 Lucchese nel Comune di Pescia. In questo contesto di analisi territoriale di riferimento per l’opera viaria da realizzare, sono stati analizzati i documenti conoscitivi che fanno parte integrante della documentazione di base dello Strumento Urbanistico Comunale Generale vigente; sono inoltre stati esaminati i rapporti di compatibilità con le norme vigenti in materia di protezione dal rischio idraulico quale il Piano Stralcio sul Rischio Idraulico dell’Autorità di Bacino del F. Arno (D.P.C.M. 06.05.05). Di quest’ultimo sono state ovviamente considerate le ripercussioni nei confronti dell’intervento in progetto, sia relativamente alle perimetrazioni delle aree a pericolosità che delle conseguenti norme applicative. Quanto effettuato ha tenuto conto del rapporto con le norme contenute nella D.C.R.T. 25/01/2000 n. 12 (Approvazione del P.I.T.) e nella D.G.R.T. 7/08/2000 n. 868 (Misure di salvaguardia del P.I.T.) relativamente alle pericolosità territoriali idrauliche ed alla presenza di corsi di acqua classificati e con ambiti geometrici di rispetto Relativamente al rischio idraulico ed ai condizionamenti delle norme di settore, gli estratti del P.T.C. (Vincoli e salvaguardie del sistema idraulico, Fragilità idraulica) riportano i tracciati dei corsi di acqua per i quali valgono le perimetrazioni degli ambiti di rispetto fluviale ai sensi della D.C.R.T. 12/00 ed in particolare degli ambiti A1 (10 m) e B (max. 300 m) relativi agli alvei del Fosso della Dogana - Castellare e del T. Pescia di Collodi, classificati dalla norma regionale; questo secondo, trattandosi di corso d’acqua con larghezza di alveo maggiore di 10 m, oltre all’ambito A1 ed in prosecuzione ad esso, è esistente l’ulteriore ambito A2 di vigenza di prescrizioni, geometricamente individuato dalla fascia di terreno di pari larghezza del corso fluviale. La realizzazione di opere in tali ambiti seguono le prescrizioni delle norme regionali di cui la D.C.R.T. 12/00 e la D.G.R.T. 868/00 sia gli Strumenti Urbanistici locali. Nel caso dell’interrelazione tra le norme citate e quanto progettato (interferenza a monte della rotatoria di Ponte all’Abate), è previsto un intervento di deviazione del corso d’acqua con adeguamento della sezione alla portata duecentennale. Per quanto riguarda l’ottemperanza al T.U. 523/04, ed i particolare l’autorizzazione delle opere idrauliche di

attraversamento

stradale

previste

in

prossimità

della

rotatoria

(nuovo

attraversamento) ed in prossimità del mercato dei fiori (allungamento tombino esistente) sono state effettuate verifiche idrauliche che mostrano il regime di deflusso degli attraversamenti.

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

5

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Le condizioni di pericolosità idrauliche dei territori interessati dall’intervento sono state dedotte dalla CARTA GUIDA DELLE AREE ALLAGATE del Piano di Bacino del F. Arno (D.P.C.M. 05.11.1999) “Stralcio Rischio Idraulico”, da cui risulta che tali aree non sono classificate nelle “aree interessate da inondazioni” e pertanto l’intervento dovrà sottostare al solo rispetto della norma 13 di detto Piano, attinente la modifica del reticolo idrografico minore; il territorio di intervento non è peraltro compreso nelle zonazioni delle perimetrazioni delle aree con pericolosità e rischio idraulico elevato di cui al Piano di Assetto Idrogeologico Relativamente alle zonazioni e norme del Piano Stralcio Assetto Idrogeologico (P.A.I.) del Piano di Bacino del F. Arno (adottato con Delibera 185 del 11.11.2004), in esse l’area di pianura in cui si sviluppa l’intervento è inserita in classe di pericolosità idraulica P.I.1 e pertanto a pericolosità idraulica moderata, che non comporta condizionamenti particolari alla utilizzabilità dei terreni: vedi CARTA DELLA PERICOLOSITA’ IDRAULICA - stralcio P.A.I. (scala 1:25.000). I documenti dello studio geologico a supporto del Piano Regolatore Comunale, individuano nella CARTA DELLA PERICOLOSITA’ TERRITORIALE (D.R.T. 94/85) condizioni di pericolosità media per motivi idraulici in contesti geomorfologici stabili (3b) per la totalità dell’area di pianura pesciatina in cui non si sono manifestate esondazioni in passato, ove invece ne era stata segnalata la esistenza (come per le aree a meridione non interessate dall’attuale progetto) il grado di pericolosità attribuito è il 4. Si tratta nel complesso pertanto di condizioni di non particolare gravità in contesti di pianura in cui sono sempre potenzialmente da attendersi localizzate e temporanee contingenti problematiche di difficoltà nello smaltimento delle acque piovane in concomitanza di situazioni di crisi; la stessa applicazione dei criteri classificativi della pericolosità idraulica ai sensi della D.C.R.T. 12/00 così come interpretati nelle norme del P.T.C. vigente, hanno indotto gli estensori del P.R.G. comunale ad inserire i terreni oggetto di intervento in classe di pericolosità media (3), così come rappresentato nella CARTA DELLA PERICOLOSITA’ IDRAULICA (D.C.R.T. 12/00) in scala 1:10.000. In allegato si riportano le carte tematiche di riferimento già riportate nel progetto preliminare.

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

6

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

3. ANALISI

IDROLOGICO

-

IDRAULICA

PRELIMINARE

DEGLI

INTERVENTI

SUL

RETICOLO IDROGRAFICO CONNESSI ALL’INTERVENTO VIARIO PROGETTATO Con riferimento alla Figura 1, corografia idrografica sono state individuate le interferenze tra il reticolo idrografico e l’infrastruttura in progetto. In particolare l’infrastruttura interseca due fossi di versante ed il Rio della Dogana (classificato con Ambito AB ai sensi della CRT 12/2000, vedi paragrafo precedente) per i quali sono previsti adeguati attraversamenti in base agli studi idrologici idraulici ed in accordo con la normative vigenti per gli attraversamenti di corsi d’acqua pubblici. Idrologia: La caratterizzazione della rete idrografica superficiale è stata condotta facendo riferimento alla Figura 1 allegata. In tale verifica risultano catalogate le interferenze del tracciato di progetto con il reticolo idrografico (Sezz. A, B, C, D, E, F). Dalla verifica idrologica risultano: ¾ Gli eventi meteorici critici per i bacini idrografici interessati; ¾ Le portate di piena per ciascun bacino aventi determinata ricorrenza statistica pari a tempo di ritorno duecentennale. Per la definizione delle principali caratteristiche idrologiche dei corsi d’acqua e dei bacini idrografici sottesi (area, lunghezza dell’asta principale, quota di riferimento, ecc..); è stata utilizzata la cartografia 1:5.000. Per l’analisi idrologica dell’area sono state individuate le stazioni dotate di pluviometro registratore nell’area di interesse; In particolare si è ritenuta significativa la Stazione di Pescia:

Codice

Nome

Data inizio misure

Serie storica disponibile

Quota

1580

Pescia

1924

1956-1996

62 m s.l.m.

Per tale stazioni abbiamo ricercato le piogge di breve durata e notevole intensità, durata compresa tra 10 minuti e 24 ore. In base ai dati ricavati dal sito internet dell’ufficio Idrografico e Mareografico di Pisa (www. Idropisa .it) risulta che Pescia ha una serie significativa di 30 anni che è stata utilizzata per la determinazione della curva di possibilità pluviometrica.

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

7

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Determinazione della curva di possibilità climatica Le elaborazioni condotte sui dati raccolti sono state finalizzate alla individuazione della curva di possibilità climatica o pluviometrica, esprimibile con la relazione: h(t)=a·t n in cui l’altezza di pioggia (in mm) è legata alla durata (in ore) tramite i parametri a e n, ricavati dalla serie di dati mediante elaborazione statistica. Nello studio idrologico è stata utilizzata la distribuzione di probabilità asintotica di Gumbel per le altezze di pioggia, il cui uso è molto diffuso per la regolarizzazione di serie empiriche di valori estremi. Questa elaborazione è stata applicata con riferimento al tempo di ritorno di 200 anni. Di seguito si riporta il grafico dell’elaborazione effettuata.

Stazione di Pescia Curva di possibilità climatica - Tr = 200 anni 1000.00 y = 53.269x 0.5051 R2 = 0.7125

y = 65.863x 0.2938 R2 = 0.9509

100.00 h (mm)

Valori minimi Valori massimi Valori calcolati

10.00

h >1 h

y = 65.863x 0.5051

h 1 ora

65.860 0.505 65.860 0.2940

PARAMETRI DI INPUT ED OUTPUT MODELLO AFFLUSSI-DEFLUSSI Durate di pioggia pari a Tc, Tempo di ritorno 200 anni Tr = anni 200 D = Tc * 1.0

Bacino Dogana

Unità di misura

Sez. C

Area bacino

kmq

0.323

Durata dell'evento meteorico

ore mm

0.12 22

mm/ora

191 0.80 13.7 42.4

Parametri di input

Altezza totale di pioggia Intensità di pioggia C Qmax calcolata U udometrico

mc/s mc/sxkmq

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

12

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005 CALCOLO TEMPI DI CORRIVAZIONE E PORTATE

Bacino Dogana

Parametri di input

Unità di misura

Sez. F

A L Lm H C v

kmq km km m s.l.m. m km/h

0.834 1.6 1.6 117.85 106.1 5.4

ore

0.27

Valori del Tc Kirpich A L Lm H C

Area del bacino Lunghezza dell' asta principale Distanza massima percorsa dall'acqua Altitudine media alla sezione di q rispetto p p p chiusura sezione di chiusura

Parametri curva possibilità climatica CPP_A1 CPP_N1 CPP_A CPP_N A1 < 1 ora A > 1 ora

65.860 0.505 65.860 0.2940

PARAMETRI DI INPUT ED OUTPUT MODELLO AFFLUSSI-DEFLUSSI Durate di pioggia pari a Tc, Tempo di ritorno 200 anni Tr = anni 200 D = Tc * 1.0

Bacino Dogana

Unità di misura

Sez. F

Area bacino

kmq

0.834

Durata dell'evento meteorico

ore mm

0.27 34

mm/ora

126 0.80 23.3 28.0

Parametri di input

Altezza totale di pioggia Intensità di pioggia C Qmax calcolata U udometrico

mc/s mc/sxkmq

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

13

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

CALCOLO TEMPI DI CORRIVAZIONE E PORTATE

Bacino Dogana

Parametri di input

Unità di misura

Sez. D

A L Lm H C v

kmq km km m s.l.m. m km/h

1.2 2.9 2.9 105.95 129.9 5.4

ore

0.50

Valori del Tc Kirpich A L Lm H C

Area del bacino Lunghezza dell' asta principale Distanza massima percorsa dall'acqua Altitudine media alla sezione di q rispetto p p p chiusura sezione di chiusura

Parametri curva possibilità climatica CPP_A1 CPP_N1 CPP_A CPP_N A1 < 1 ora A > 1 ora

65.860 0.505 65.860 0.2940

PARAMETRI DI INPUT ED OUTPUT MODELLO AFFLUSSI-DEFLUSSI Durate di pioggia pari a Tc, Tempo di ritorno 200 anni Tr = anni 200 D = Tc * 1.0

Bacino Dogana

Unità di misura

Sez. D

Area bacino

kmq

1.2

Durata dell'evento meteorico

ore mm

0.50 46

mm/ora

93 0.80 24.8 20.7

Parametri di input

Altezza totale di pioggia Intensità di pioggia C Qmax calcolata U udometrico

mc/s mc/sxkmq

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

14

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Nella seguente tabella si riepilogano i valori di portata di piena duecentennale assunti per le verifiche idrauliche del Rio Dogana. Sezione di chiusura Sez A Sez B Sez C Sez F Sez D

Bacino idrografico (kmq) 0.03 0.11 0.32 0.83 1.20

Loc. Sondolo Loc. Sondolo Loc. Ponte all’Abate Loc. Il Cardino Loc. Mercato dei Fiori

Portata di piena TR 200 anni (m3/s) 1.9 6.1 13.7 23.3 24.8

Deviazione del Rio della Dogana La deviazione sarà effettuata con fosso a sezione trapezoidale di larghezza sul fondo 0,5 m, altezza 1,0 m e pendenza delle sponde 3:2. la pendenza del tratto deviato risulta variabile dal 3 al 4 %. L’intervento è stato analizzato mediante verifica in moto permanente (HEC Ras) con riferimento alla morfologia del terreno di cui al rilievo condotto nella fase di progettazione definitiva della strada. Il tratto di cui è prevista la deviazione ha lunghezza 270 m. L’adeguamento della sezione alla portata duecentennale viene fatto su tutto il tratto deviato fino all’attraversamento della strada vicinale (lunghezza circa 300 m). Nel primo tratto la portata duecentennale risulta quella relativa al bacino idrografico A ed è pari a 1.9 m3/s. Nell’ultimo tratto in adeguamento prima dell’attraversamento della strada sterrata punto E la portata risulta un valore leggermente superiore per l’apporto del drenaggio di monte dal tombino di attraversamento stradale. La portata aggiuntiva è stata stimata di circa 0.5 m3/s. Di seguito si riportano i risultati della verifica idraulica.

Sezione

40 30 20 10 9 8 7.5 7 6

Portata

Quota del fondo

(m3/s)

(m)

1.9 1.9 1.9 2.4 2.4 2.4

99.54 98.8 97.15 95.88 95 93.9 Attraversamento 2.4 93.68 2.4 93.18

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

Livello idrico

Velocità

Numero di Froude

(m)

(m/s)

100.28 99.45 97.67 96.40 95.59 94.52

1.98 2.45 2.06 2.06 2.27 0.94

0.9 1.01 1.61 1.61 1.56 1.22

94.28 93.79

1.90 1.91

1.30 1.27

15

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Pescia, verifiche Hec-Ras Rio Dogana Tratto in adeguamento

Verifiche_STD_IN032

102

Plan: Plan 05

23/12/2005 Legend Crit Qa

100

WS Qa

LOB

98

ROB 96

94

0

50

100

150

200

Main Channel Distance (m)

Verifiche_STD_IN032

Plan: Plan 05

23/12/2005

.033 Legend Crit Qa

95.8 Elevation (m)

92

WS Qa 95.6

Ground Bank Sta

95.4 95.2 95.0 0.0

0.5

1.0

1.5

2.0

2.5

3.0

3.5

Station (m)

Verifiche_STD_IN032

Plan: Plan 05

23/12/2005

.033 Legend 95.0 Elevation (m)

Elevation (m)

Ground

Crit Qa

94.8

WS Qa

94.6

Ground

94.4

Bank Sta

94.2 94.0 93.8 0.0

0.5

1.0

1.5

2.0

2.5

Station (m)

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

16

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Verifica idraulica degli attraversamenti Gli attraversamenti stradali sono stati analizzati mediante lo schema di moto uniforme. Gli attraversamenti stradali sono i seguenti: Portata TR 200

Pendenza

1

Tombino

Bacino B

Via Panoramica

Circolare

Diam. 1.5

6.1 m3/s

0.02 m/m

2

Tombino

Bacino C

Rotatoria Ponte all’Abate

Scatolare

3.0 x 2.0 m

13.7 m3/s

0.01 m/m

3

3

Ponte

Bacino F

Loc. Il Cardino

Arco ribassato

L = 4.5 m

23.3 m /s

0.018 m/m

4

Ponticello

Bacino D

Mercato dei Fiori

Scatolare

3.0 x 2.0 m

24.8 m3/s

0.02 m/m

Tombino N.1 SCALA DELLE PORTATE UNIFORMI- SEZ. CIRCOLARE SEZIONE: tubazione Calcestruzzo PORTATA litri/sec Dati sulla sezione: Tipo sezione: CIRCOLARE TUBAZIONE: Calcestruzzo Diametro esterno: 1500 Spessore: 10 Diametro interno: 1,48 Coeffic. di Bazin

N° 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Y (m) 0,00000 0,07400 0,14800 0,22200 0,29600 0,37000 0,44400 0,51800 0,59200 0,66600 0,74000 0,81400 0,88800 0,96200 1,03600 1,11000 1,18400 1,25800 1,33200 1,40600 1,48000

N.B. dati di input in rosso su fondo grigio Dati calcolati in nero su fondo biano

FORMULE UTILIZZATE

Q

mm mm m

χ

0,18

φ (rad) 0,0000 0,9021 1,2870 1,5908 1,8546 2,0944 2,3186 2,5322 2,7389 2,9413 3,1416 3,3419 3,5443 3,7510 3,9646 4,1888 4,4286 4,6924 4,9962 5,3811 6,2832

A (mq) 0,0000 0,0322 0,0895 0,1618 0,2449 0,3363 0,4341 0,5366 0,6426 0,7508 0,8602 0,9695 1,0777 1,1837 1,2863 1,3840 1,4754 1,5585 1,6308 1,6882 1,7203

% 0,000 0,050 0,100 0,150 0,200 0,250 0,300 0,350 0,400 0,450 0,500 0,550 0,600 0,650 0,700 0,750 0,800 0,850 0,900 0,950 1,000

0

0

=

=

A

0

×

χ

0

×



0

*i

87 1+

γ

Chezy

Bazin



Calcolo portata per pendenza 0,0100 0,0150 C R χ Q/√i Q V Q V (m) (m) (√m/secq (mc/sec) (mc/sec) (m/sec) (mc/sec) (m/sec) 0,0000 0,0000 0,00 0,0000 0,000 0,000 0,000 0,000 0,6675 0,0482 47,80 0,3374 0,034 1,049 0,041 1,285 0,9524 0,0940 54,82 1,5049 0,150 1,681 0,184 2,059 1,1772 0,1375 58,57 3,5136 0,351 2,171 0,430 2,659 1,3724 0,1785 61,01 6,3128 0,631 2,577 0,773 3,157 1,5499 0,2170 62,75 9,8317 0,983 2,923 1,204 3,580 1,7157 0,2530 64,07 13,9886 1,399 3,223 1,713 3,947 1,8738 0,2864 65,10 18,6944 1,869 3,484 2,290 4,267 2,0268 0,3171 65,93 23,8539 2,385 3,712 2,921 4,546 2,1765 0,3450 66,59 29,3665 2,937 3,911 3,597 4,790 2,3248 0,3700 67,13 35,1258 3,513 4,084 4,302 5,001 2,4730 0,3920 67,57 41,0193 4,102 4,231 5,024 5,182 2,6228 0,4109 67,93 46,9274 4,693 4,354 5,747 5,333 2,7757 0,4265 68,20 52,7211 5,272 4,454 6,457 5,455 2,9338 0,4384 68,40 58,2592 5,826 4,529 7,135 5,547 3,0997 0,4465 68,54 63,3835 6,338 4,580 7,763 5,609 3,2772 0,4502 68,60 67,9084 6,791 4,603 8,317 5,637 3,4724 0,4488 68,58 71,6019 7,160 4,594 8,769 5,627 3,6972 0,4411 68,45 74,1366 7,414 4,546 9,080 5,568 3,9820 0,4239 68,16 74,9187 7,492 4,438 9,176 5,435 4,6496 0,3700 67,13 70,2515 7,025 4,084 8,604 5,001

0,0200 Q V (mc/sec) (m/sec) 0,00 0,00 0,05 1,48 0,21 2,38 0,50 3,07 0,89 3,64 1,39 4,13 1,98 4,56 2,64 4,93 3,37 5,25 4,15 5,53 4,97 5,78 5,80 5,98 6,64 6,16 7,46 6,30 8,24 6,41 8,96 6,48 9,60 6,51 10,13 6,50 10,48 6,43 10,60 6,28 9,94 5,78

⎛ ⎛ϕ ⎞ Y = r × 1− cos ⎝ ⎞⎠ ⎝ 2 ⎠ 2

A =

r × (ϕ − sinϕ ) 2

C= r×ϕ

r

A C Y %= 2×r ℜ=

φ

Y

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

17

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Tombino alla rotatoria di Ponte all’Abate Il tombino di attraversamento è costituito da uno scatolare 3x2m che si innesta sul tombino esistente, costituito da una sezione scatolare di dimensioni 2x1.8 m. Il nuovo tombino viene realizzato modificando planimetricamente l’attuale alveo ossia rettificando il tracciato per favorirne l’ispezionabilità e migliorarne il deflusso.

88.03 87.75

87.52 87.32

87.65

2

85.80 86.67 87.15

87.03 86.94 85.75 85.58

87.09

86.46

87.88

86.98 86.95

85.35

86.77 85.89 86.69 87.02

87.07 87.04

85.36 86.22

86.49 85.99 86.51

1 86.48

R Fo icopr sso im es87.82ento iste nte 84.85

86.15 85.79 86.16

87.47 84.69 85.97

84.87

To

87.50

Sc

ato

mb am es ento iste F lar nte oss ei o nc ls 3 x 2(h 86.13 )86.56 L= 86.06 50 86.01 85.99

86.62

84.25 85.67

Ric m

i=0

87.22

87.32

87.13 87.13

86.6786.67 86.48 87.10 87.06

87.13

93.44 87.23

.01

m/ m

85.70

86.63

87.16 87.09 87.16 87.18 87.17 87.25

87.08

87.23 87.21

86.68 86.28 87.02 86.94

86.82

87.01 86.96

86.20 85.91 86.59 86.58

86.42

86.97

rim en

86.18 86.37

85.73 85.37

86.24

87.19

86.61

26

86.47

86.80 86.73 86.73 86.73

26

86.02

86.11

86.15 86.13 86.07 86.07

85.97

86.03 85.96 85.99

88.46 88.44 88.42

86.86

sso

es is

ten

85.56

te

85.21 85.51 86.09 86.19 85.88

91.62

85.98 85.80 85.73 85.76

85.69 85.75

85.66 85.57

91.74

85.51 85.42 85.33 85.34

85.54 86.38

85.63

86.50 86.51

86.78

Fo

83.80 85.55

86.82 86.84

to

84.04 83.68

86.17

87.13 87.22 87.23 87.21 86.39

86.88

86.53 86.09 86.78 86.67 86.74

op

84.16

86.68

87.25

84.49

85.94 85.51 85.88

85.34 85.33 85.47 85.16 85.09 85.18

86.11 94.09

86.39 86.36

85.20 85.20 85.35

84.87 85.11

85.12

84.84 84.85 84.81

La verifica è stata effettuata considerando una sezione di larghezza pari a quella dello scatolare esistente, per tener conto del restringimento presente a valle del nuovo tombino di progetto, in moto uniforme con la formula di Mannig.

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

18

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Di seguito si riportano i risultati ottenuti: Q= A * C * R2/3 * i½ dove: A = area della sezione bagnata R = raggio idraulico C = 60 m1/3/s coefficiente di scabrezza i = pendenza longitudinale del manto stradale pendenza Larghezza canale Altezza acqua C Area Raggio idraulico Portata Velocità

0.01 m/m 2.0 m 1.5 m 60 m1/3/s 3.2 m2 0.62 m 13.9 m3/s 4.3 m/s

Risulta pertanto verificata la portata duecentennale con franco idraulico di circa 50 cm. Attraversamento Rio Dogana in località Cardino In fase di Conferenza dei servizi l’Amministrazione Regionale ha richiesto la verifica idraulica dell’attraversamento del rio Dogana in località il Cardino (vedi planimetria).

6 6 5 .9 7

0 60

6 5 .7 3

6 5 .3 5

6 5 .6 3

6 6 .0 9 32 6 5 .9 1 6 50.8 2 6 5 .2 6 5 .0 5

6 4 .9 2

6 5 .1 4 6 5 .0 9

6 5 .7 0 6 5 .6 7 6 5 .5 1 6 5 .6 1 6 5 .4 4

G

AL

LO

6 5 .5 3

6 5 .4 2 6 5 .4 1 6 4 .9 7 6 5 .0 5

EL D IA

7 1 .7 4

6 5 .1 3 7 1 .6 1

7

6 4 .7 3

6 4 .5 5 6 4 .8 1 6 4 .8 6 6 1 .5 4

6 5 .4 6

V

6 5 .8 8 6 5 .8 5

6 5 .5 2 6 5 .4 7 6 5 .5 1 6 5 .3 0 .479 66 55 .4 6 5 .2 7 6 5 .3 7 6 5 .2 7 6 5 .3 5

r. K m

6 5 .7 7

6 5 .2675 .2 8

19

19 1 9.6 8 65

P r og

6 5 .6 9

1 5+

6 5 .5 3

6 5 .9 2

6 3 .9 2 6 3 .4 3 6 4 .5 1

6 5 .1 8

6 3 .6 8 6 5 .0 3 6 4 .8 8

6 5 .8 5 6 5 .5 5

6 4 .0 4 6 3 .9 6

6 3 .8 2 6 3 .5 1 6 4 .1 2

6 4 .8 1 6 4 .7 8

7 1 .6 8

6 4 .0 2 6 4 .5 3 6 4 .5 6

6 4 .0 9 6 4 .1 2

6 4 .6 9 6 4 .5 9

6 3 .9 9

R

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

6 3 .8 6 6 3 .9 0

6 4 .0 4 6 4 .3 6

6 3 .5 4 6 3 .1 2 6 3 .1 0 6 3 .6 9

6 1 .0

6 4 .0 0

IO

D

EL

2

6 3 .9 8

LA

6 3 .6 4

D

O

G

AN

6 3 .5 9

A

6 3 .5 0

19

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Si tratta di un ponte esistente ad arco ribassato avente la geometria riportata in figura

In questa zona l’alveo ha pendenza media di 1.8 %, considerando la parte inferiore della luce di deflusso, ossia la porzione sottostante l’arco, la sezione risulta rettangolare di larghezza 4.5 m, l’altezza libera alla spalla dell’arco risulta di circa1.2 m. La verifica in moto uniforme effettuata con la formula di Mannig mostra i seguenti risultatati Q= A * C * R2/3 * i½ Dove: A = area della sezione bagnata IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

20

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

R = raggio idraulico C = 60 m1/3/s coefficiente di scabrezza i = pendenza longitudinale del manto stradale

pendenza Larghezza canale Altezza acqua C Area Raggio idraulico Portata Velocità

0.018 m/m 4.5 m 1.2 m 40 m1/3/s 5.4 m2 0.78 m 3 24.6 m /s 4.6 m/s

Tale valore è superiore alla portata di piena duecentennale sottesa alla sezione del ponte. Ponticello al Mercato dei Fiori In Corrispondenza dell’attraversamento della strada al Mercato dei Fiori il Rio della Dogana ha sezione rettangolare artificiale in cls. Di seguito si riporta uno stralcio dell’attraversamento stradale estratto dal rilievo topografico.

42.29

42.76

42.83

43.31

42.31

43.14 43.29

43.39 43.38

43.3142.79

43.33

42.93 42.71 43.19 43.23 42.91 42.66 42.24 42.85 42.60 39.81 42.92 42.96 42.84 40.96 42.91 40.81 42.59 42.90 42.90 39.86 42.90 42.85 42.58 42.77 42.68 42.77 42.43 42.25 42.69 42.51 42.87 42.50 42.87 42.63 42.851 42.32 1 42.54 42.21 42.50 42.97 42.99 42.82 42.55 42.19 42.18 42.59 42.46 42.96 42.59 42.42 6 6 42.53 42.28 42.26 42.19 42.28 42.39 42.96 42.23 40.78 40.67 42.96 42.56 42.53 42.97 42.60 42.94 42.17 42.12 41.95 40.67 42.77 42.43 42.65 40.97 43.17 42.89 42.15 42.89 42.95 42.90

42.90

R

na ga Do a l 43.29 l de io 41.28 42.68 42.57

41.12 42.34 42.31 42.17 42.08 42.04 42.65

42.67 42.66

42.58

41.98 42.36

42.42

42.58 42.55

41.97 42.00 42.64 42.50

42.67

DEL VIA

42.54 42.39 41.90 41.79

RE ELLA CAST

42.46

42.11

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

42.42

42.40

21

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

La verifica in moto uniforme effettuata con la formula di Mannig mostra i seguenti risultatati Q= A * C * R2/3 * i½ Dove: A = area della sezione bagnata R = raggio idraulico C = 60 m1/3/s coefficiente di scabrezza i = pendenza longitudinale del manto stradale pendenza Larghezza canale Altezza acqua C Area Raggio idraulico Portata Velocità

0.015 m/m 3.0 m 1.4 m 60 m1/3/s 4.2 m2 0.72 m 3 24.9 m /s 5.9 m/s

Risulta pertanto verificata la portata duecentennale con franco idraulico di circa 20 cm.

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

22

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

4. NUOVE AREE IMPERMEABILIZZATE L’intervento di progetto è costituito in prevalenza dall’adeguamento della sede stradale esistente e quindi non si configurano nuove aree impermeabilizzate ad eccezione del tratto tra la nuova rotatoria di Ponte all’Abate e la via Panoramica. La lunghezza totale della tracciato stradale che costituisce la nuova impermeabilizzazione è circa 250 m per una larghezza di 9.0 m. La CRT N.12/00, come precedentemente descritto, prescrive alcune linee guida per la riduzione dell’impermeabilizzazione superficiale relativamente ai progetti per la realizzazione delle sistemazioni esterne, dei parcheggi, della viabilità, che dovranno essere realizzati privilegiando sistemazioni superficiali che consentano la ritenzione temporanea delle acque e diversificando per quanto possibile il loro scarico in fognatura. Il criterio di base del presente progetto è stato quello di utilizzare invasi artificiali e/o naturali, nel caso in cui il coefficiente udometrico della rete di drenaggio della piattaforma superi il valore di 50 l/s/ha. Tale impostazione tiene conto delle indicazioni contenute nell’Allegato 3 delle Norme di attuazione del Piano per l’Assetto Idrogeologico dell’Autorità di Bacino del Fiume Arno adottato nell’Agosto 2002. Nel Piano si danno le linee giuda progettuali per il contenimento degli effetti di impermeabilizzazione dei suoli. Di seguito si riporta uno stralcio della suddetta Norma. “Contenimento degli effetti di impermeabilizzazione dei suoli In occasione di ogni trasformazione di realizzazione, o di adeguamento, di piazzali, parcheggi, elementi di viabilità pedonale o meccanizzata, devono essere adottate modalità costruttive che consentano l’infiltrazione, oppure la ritenzione, anche temporanea, delle acque meteoriche. Può essere fatta eccezione soltanto per dimostrati motivi di sicurezza ovvero di tutela di beni di interesse storico. I piani attuativi, nonché i progetti delle trasformazioni comportanti la realizzazione di superfici impermeabili o parzialmente permeabili superiori a mille metri quadrati, devono prevedere il totale smaltimento delle acque meteoriche provenienti dai manti di copertura degli edifici e dalle altre superfici totalmente impermeabilizzate o semipermeabili, ove queste ultime non siano suscettibili, in ragione delle utilizzazioni in atto o previste, di contaminare tali acque, nel suolo degli spazi scoperti, pertinenziali o autonomi, dell'area interessata, ovvero, in subordine, nel reticolo idrografico superficiale, comunque contenendo l'entità delle portate scaricate, se del caso con la previsione e la realizzazione di vasche volano, o di altri idonei accorgimenti, entro il limite massimo di 50 litri al secondo per ogni ettaro di superficie scolante, valutati tenendo conto di una pioggia oraria con tempo di ritorno ventennale. Soltanto nei casi di comprovata impossibilità di rispettare le predette disposizioni può essere previsto lo smaltimento tramite fognature di acque meteoriche, comunque contenendo il loro contributo, se del caso con la previsione e la realizzazione di vasche volano, entro il limite massimo di 50 litri al secondo per ogni ettaro di superficie scolante, e comunque entro limiti da concordare con il soggetto gestore della rete fognaria, e tali da non porre la necessità di ampliamenti dei collettori fognari principali. Può essere fatta eccezione soltanto per dimostrati motivi di sicurezza e di stabilità dei pendii, ovvero di tutela di beni di interesse storico.

IDR_01_Relazione_Idrologico_Idraulica_05122215_Rev_A.doc

23

Adeguamento SR435 Lucchese nel Comune di Pescia (PT) PROGETTO ESECUTIVO dicembre 2005

Nella seguente tabella si riporta i calcolo del coefficiente udometrico che si ottiene lungo la piattaforma stradale. VERIFICA IMPERMEABILIZZAZIONE

Metodo dell'invaso

TR =25 ANNI Distanza progr. da km

a km

lunghezza bacino (m)

0.000

0.475

250

larghezza piattaforma (m)

superficie pavimentata 2 (m )

coeff deflusso

9

2250

1

totale

2250

a

n

no

Sezione del collettore 2 (m )

hvelo pav (m)

volume specifico 3 (m )

0.49

0.84

0.50

0.005

0.0606

(mm) 49.5

U l/s/ha

deficit di portata mc/s

Volume da recuperare mc

86.66622

0.01

30

Per il calcolo del coefficiente udometrico viene utilizzato il metodo del volume d’invaso L’espressione matematica (formula di Puppini) che lega gli afflussi meteorici ai deflussi è esprimibile nel seguente modo:

U = 2168 ∗

1/n n ∗ (φ ∗ a )

V 1 / n −1

dove: U = coefficiente udometrico (l/s/ha) n = 0.489 esponente della curva di possibilità climatica delle piogge per TR 25 anni ϕ = 1 coefficiente d’afflusso per superfici impermeabili ϕ = 0.4 coefficiente d’afflusso per superfici a verde a = 49.46 mm/ora-n coefficiente della curva di possibilità climatica per TR 25 anni V = 0.003 volume specifico invasato (m) I parametri della curva di possibilità climatica sono quelli della stazione di Pescia

1000

y = 49.459x 0.3026 R2 = 0.9666

y = 41.247x 0.4895 R2 = 0.7918

h (mm)

100

Stazione di Pescia Curva di possibilità climatica - Tr = 50 anni

10

y = 49.459x 0.4895 Valori minimi Valori massimi Valori calcolati

1 0.10

h1 h t >     ?          #     '     !      $ 

    #    

 





    



    (      

    ( 

         

        (       )    

             (    

   ! /  

  ( 

                                  

        0         

                     

     0  0 ! 1   2  

   

                

  (  

         ) )      2

   

   ( 

      

            )   0 2 2  

                  (          



    (      

         ( 

        

             0  +    2

       (               (    )  + +    %         * , . #

   

        (                   )  )         



         

            

      

  ' " % &  #  $ !